Come riuscire a vedere i siti bloccati con le VPN

Sono molteplici i siti web che ogni giorno si visitano.

Che si tratti di un social network, di una piattaforma per guardare video o di un giornale online per restare aggiornati sulle ultime notizie in tempo reale, ognuno di questi siti occupa un posto più o meno importante nella propria quotidianità.

Tuttavia, può capitare in maniera abbastanza frequente che alcuni di questi siti importanti siano bloccati, impedendone quindi la corretta fruizione.
Il motivo per cui accade questo? Molto probabilmente l’amministratore del server ha inserito il sito nella lista nera, impedendone quindi la navigazione a dei dati computer in un luogo circoscritto.

Nonostante possa sembrare una circostanza davanti alla quale è necessario arrendersi, la verità è che esistono in rete differenti tipi di sistemi per aggirare un blocco del genere, potendo quindi in ogni caso godere dei contenuti che il sito mette a disposizione.
Il modo migliore per bypassare eventuali blocchi è attraverso le reti VPN, che costituiscono un sistema interessante sotto molteplici punti di vista.

Ma cos’è una rete VPN?

Prima di parlare nello specifico su come si faccia a bypassare un blocco posto su un determinato sito, è doveroso capire cosa siano le reti VPN.

Queste reti, acronimo di Virtual Private Network, costituiscono il modo migliore per navigare in rete in maniera sicura: la navigazione sicura, infatti, costituisce una prerogativa fondamentale di cui tener conto, al fine di godere di ogni possibilità che la rete mette a rischio, tuttavia cercando di evitare spiacevoli fughe di dati sensibili.

Le reti VPN, difatti, assicurano una navigazione completamente anonima, che permette al fruitore di navigare in giro per il web senza che i suoi dati vengano tracciati.
Sono molti i gestori che si occupano di fornire un servizio del genere, e molti di questi offrono un vantaggioso rapporto qualità/prezzo.

Tuttavia, è fondamentale tenere a mente la serietà del gestore: è importante, infatti, che i propri dati sensibili non vengano custoditi dal gestore cui ci si affida, per evitare che si configuri una fuga di dati personali.

FilterBypass (Online)

Sicuramente uno dei punti principali da cui partire per avere le idee chiare.
Si tratta, in sostanza, di un sito web gratuito funzionante da qualsiasi browser, che permette di navigare in totale sicurezza.
Il suo meccanismo? Semplice: assicura una navigazione, attraverso il sapiente camuffamento dell’indirizzo IP originale, fornendone uno di un altro paese.

L’indirizzo IP è come se fosse una sorta di ”targa” del proprio provider: attraverso la sua identificazione, quindi, è possibile risalire a molte informazioni inerente il proprietario dell’IP stesso; fornire un indirizzo fasullo, quindi, assicura delle informazioni sbagliate e che non possono essere reperite a svantaggio del fruitore stesso.

Il funzionamento del sito è semplice: basta semplicemente collegarsi ad esso, cliccare l’opzione ”surf anonymously” ed il gioco è fatto: da questo momento sarà possibile interagire con qualsiasi contenuto, anche con quelli che in principio erano stati bloccati.

Whoer.net (Online)

Ecco un’altra opzione online, il cui funzionamento avviene sostanzialmente senza il bisogno di scaricare particolari software.

Il funzionamento avviene in maniera totalmente uguale rispetto a quello precedente.
Anche in questo caso, quindi, è garantito pienamente il rispetto della privacy del fruitore, grazie ad un ottimo camuffamento dell’indirizzo IP e di altri fattori importanti.

Le migliori VPN sul mercato sono sicuramente tante, ed ognuna di queste offre dei vantaggi importanti circa la navigazione anonima.

Tuttavia, questa opzione si dimostra essere decisamente interessante, grazie alle sue elevate performance e alla sua gratuità; qualora si volessero delle opzioni più avanzate e dettagliate, è possibile sottoscrivere un abbonamento, attraverso il quale si può godere di tutte quelle che sono le opzioni che il sito stesso mette a disposizione.

Anche in questo caso è possibile aggirare facilmente i siti web che pongono in essere dei blocchi tali da impedirne la corretta visualizzazione.

Tante tipologie e colorazioni per la tua vernice per pelle

Cos’è la pittura per la pelle?

Se hai intenzione di colorare le tue vecchie scarpe o borse di pelle devi sapere che una delle aziende leader del settore è l’americana Angelius. Ormai da oltre dieci anni è specializzata della produzione di pittura per pelle. Questi prodotti hanno un’ottima tenuta e sono molto semplici da utilizzare. Si tratta di colori acrilici a base di acqua e che sono inodore. In questo modo la manutenzione risulta più semplice e sono anche più facili da pulire. Un ulteriore vantaggio è il fatto che sono disponibili in tantissime tonalità. In questo modo potrai trovare il coloro adatto per il tuo prodotto. Ma non è tutto, infatti Angelius offre ai propri clienti anche prodotti complementari da utilizzare in fase di colorazione e di finitura. In questo modo il coloro dura a lungo e il risultato cromatico è ottimale.

I principali colori per la pelle

Le vernici per la pelle di Angelus sono disponibili in più di 150 diverse tonalità e sono utilizzabili con diversi tipi di pellame. I colori per pelle si dividono in diverse categorie. La prima è quella delle vernici standard. Questi sono colori classici a base di acqua che sono adatti per la colorazione di tipi diversi di pelle liscia. Questa pitture per la pelle è ideale per la tintura di un’ampia gamma di prodotti. I principali sono: scarpe, stivali, borse portamonete. Sono adatti anche per colorare grandi superfici come divani e poltrone. Le tonalità disponibili sono tantissime così potrai trovare quello giusto per te. La seconda tipologia di vernici riguarda quelle metalliche. Grazie alla loro caratteristica rendono l’oggetto brillante in quanto a differenza di quelle precedenti queste hanno un effetto metallico. I colori di questo tipo che puoi acquistare sono oro, argento e bronzo oltre a champagne e rame. Altra categoria di colori per pelle è quella che consente all’oggetto di avere un effetto perlato. Si tratta di una pittura per la pelle particolarmente indicata per chi desidera colori vivi in quanto dona un effetto brillante. I colori disponibili sono diversi come l’oro 18 carati, l’argento, il verde, il rosso e il blu. Infine un altra tipologia per chi desidera avere degli oggetti appariscenti è quella con i brillantini. Infatti questa tipologia di colori di consente di dare agli oggetti un effetto porporina. Puoi scegliere tra 6 differenti tonalità: oro, nero, argento, blu, limelite rosa. Infine se vuoi donare un effetto luminoso ai tuoi oggetti di pelle la vernice giusta è Glow In The Dark che è fino a 10 volte più luminoso rispetto ai tradizionali colori fluorescenti.

Le tipologia di pittura per pelle che si possono utilizzare

Le vernici per la pelle possono essere applicate su diversi tipi di pelle e quindi esistono diverse tipologie differenti che si differenziano in base al loro utilizzo. Infatti si possono utilizzate sulla pelle liscia con lo scopo principale di renderla lucida. Questo tipo di prodotto viene impiegato prevalentemente per la colorazione scarpe e mobili di questo materiali. In questo modo è possibile coprire i segni dell’usura. Un’altra tipologia di pelle molto diffusa è quella scamosciata. Su questa tipologia in particolare i segni del tempo e le macchie sono spesso presenti soprattutto quando si tratta di prodotti usati. Questa tipologia di pelle è utilizzata per la realizzazione di oggetti di uso quotidiano come scarpe e borse. Queste infatti si rovinano in breve tempo in quanto vengono usate frequentemente.

Cosa fare quando l’arredamento di casa non piace più

Se pensate di avere in casa dei mobili o degli oggetti dell’arredamento che vi piacciono, la soluzione migliore è portarli in un mercatino dell’usato. Oltre a liberare spazio, infatti, potrete guadagnare qualcosa dalla vendita di quel mobile. Ciò che a voi non piace più può piacere a qualcun altro, disposto a pagarvi per averlo. Una sedia, una libreria o un tavolino che non rientrano più nei nostri gusti possono ispirare un’altra persona, che può utilizzarla per rinnovare l’arredamento della propria casa pur avendo un budget basso. I mobili sono fatti per durare a lungo, per cui se sono ancora in buono stato non buttateli senza ricavare niente, ma portateli in un mercatino dell’usato. Oltre ai vantaggi per l’ambiente, vi ringrazierà anche il vostro portafogli!

L’economia dell’usato

Il mercato dell’usato nel nostro Paese è in costante crescita. Favorita dalla recente crisi economica, la compravendita di oggetti usati viene praticata ormai da un italiano su due, generando un movimento economico importante. La carenza di lavoro ha avuto come conseguenza diretta il calo degli acquisti da parte delle famiglie, che hanno trovato però nei mercatini dell’usato un modo per risparmiare ed acquistare oggetti di seconda mano a prezzi vantaggiosi. E questo, in particolare, rende gli articoli dei mercatini dell’usato accessibili praticamente a tutti.

I vantaggi dell’usato: la tutela dell’ambiente

Oltre agli indubbi vantaggi economici, i mercatini dell’usato favoriscono in maniera ancor più significativa la tutela dell’ambiente. La produzione di un oggetto nuovo comporta lo sfruttamento di risorse ambientali e l’utilizzo di materie prime (come la plastica), mentre la sua eliminazione prevede la dismissione in discarica con conseguenti emissioni nocive di anidride carbonica nell’ambiente. Senza considerare che quell’oggetto può avere una seconda possibilità in mano a qualcun altro.

Come funziona un mercatino dell’usato

Il funzionamento dei mercatini dell’usato è semplice: scegliamo l’oggetto che desideriamo vendere e consegniamolo nelle mani dello staff, che si occuperà della sua sistemazione e della relativa esposizione. I mercatini in genere accettano solo oggetti in buone condizioni, quindi se un oggetto non può assolvere più la funzione per cui è stato progettato (ad esempio un forno elettrico non più funzionante) questo verrà scartato, tutelando in tal modo i potenziali acquirenti. Inoltre, più le sue condizioni saranno perfette e più sarà semplice contrattare un prezzo maggiore. Il contatto diretto con l’oggetto permette agli acquirenti di osservare e decidere con tutta calma.

Dove trovo un buon mercatino dell’usato?

Come scegliere il mercatino? A Firenze puoi trovare uno dei mercatini dell’usato a Firenze più frequentati, Mercamondo. Qui potrai trovare ogni tipo di oggetto usato (mobili usati, oggetti per la casa, piccoli elettrodomestici, vestiti, scarpe, quadri, cellulari, e molto altro). Gli oggetti vengono controllati dallo staff prima di essere messi in vendita e sono in ottimo stato: se qualcosa presenta degli evidenti difetti o non funziona più viene ovviamente scartato. Il tutto naturalmente ad un prezzo notevolmente più basso rispetto al nuovo. Dove trovo il Mercamondo? Potete trovarlo in via della comunità europea, 15 a Figline e Incisa Valdarno. In rete trovate un sito internet dedicato all’indirizzo https://mercatinousatofirenze.it in cui sono presenti tutte le relative informazioni e i contatti.

I vantaggi del mercatino dell’usato rispetto alle vendite online.

Negli ultimi anni l’avanzamento dell’evoluzione tecnologica e l’accesso quasi universale alla rete internet della popolazione sta portando sempre più persone a fare acquisti online. Tuttavia, anche i mercatini dell’usato stanno registrando un incremento delle transazioni. Favoriti, come dicevamo, dalla recente crisi economica, ma anche da altri fattori. La vendita diretta consente di evitare innanzitutto le truffe: in un mercatino scelgo l’oggetto osservandolo e controllandolo direttamente. Per chi vende, il vantaggio principale sta nella gestione della contrattazione, che viene affidata allo staff del mercatino: consegno il mio oggetto, pattuisco il compenso che desidero ricavare e gli operatori si occupano di tutto il resto. Una volta venduto il venditore viene contattato per ottenere il compenso.